fbpx

Panettone Maximo: I migliori panettoni di Roma e del Lazio, vince la pasticceria D’Antoni di Roma 

Il miglior panettone tradizionale è quello della pasticceria D’Antoni di Roma.  E’  quanto è stato decretato domenica scorsa nella splendida cornice del Sofitel Rome Villa Borghese, dove è andata in scena la seconda edizione di Panettone Maximo.  Il festival, ormai divenuto un appuntamento tradizionale,  ha visto confrontarsi 21 tra le migliori pasticcerie di Roma e della Regione Lazio. Nella categoria panettone tradizionale ha dunque trionfato la pasticceria D’Antoni di Roma, che ha prevalso sulla pasticceria Grué, seconda classificata e vincitrice lo scorso anno in entrambe le categorie, e su Dolcemascolo di Frosinone, al terzo posto. Quarto posto per Luna (Rieti), e al quinto posto, a pari merito, pasticceria Patrizi di Fiumicino e Vizio di Roma.

In foto i primi classificati : Pasticceria D’Antoni di Roma

Nella categoria Miglior panettone al cioccolato ha conquistato il gradino più alto del podio la Pasticceria Vizio, seguita al secondo posto da Grué che con il suo celebre Gianduioso è arrivata ad un soffio dalla vittorio. Una menzione particolare dunque per la pasticceria Gruè che nelle due sfide ha raggiunto in entrambe le classiche la seconda piazza. Al terzo posto della classifica miglior panettone al cioccolato Max Pasticceria. A completare il podio allargato la pasticceria Patrizi (Fiumicino) quarto e Officina Dolciaria Woods (Roma), quinta. Due poi i premi speciali che sono andati a Max Pasticceria per il miglior packaging e a Pasticceria Barberini per la migliore comunicazione digitale.

In foto secondi e terzi classificati: Pasticceria Gruè e Dolcemascolo

I verdetti sono stati decretati da una giuria composta da 16 esperti, tra i quali ben tre campioni del mondo di pasticceria, vincitori nel 2015 a Lione: Fabrizio Donatone, Francesco Boccia ed Emmanuele Forcone. Tantissimi gli appassionati che hanno seguito la diretta sulla pagina Facebook di Panettone Maximo, le degustazione e le votazioni della giuria. Quella di quest’anno è stata infatti un’edizione ridotta alla sola diretta streaming, per le restrizioni imposte dal Dpcm a causa della pandemia da Covid-19 che costringe tutti all’ormai famoso distanziamento sociale. «Seppur molto diversa da quella dello scorso anno, ha sottolineato l’organizzatore, Fabio Carnevali, perché privata del pubblico e del piacere di scoprire di persona la bontà di questi dolci e di scegliere il proprio preferito, abbiamo voluto dare un segnale forte, non fermandoci e dando un aiuto al settore e non perdere la bellezza di vedere a confronto le migliori pasticcerie della regione, che lavorano seguendo i più alti canoni d’eccellenza. Il mio augurio è che nella prossima edizione si possa tornare alla normalità, con la presenza del pubblico e con i banchi di assaggio, a tu per tu con i pasticceri».

La sfida dei panettoni oltre a diffondere il clima natalizio può servire ad offrire dei consigli per chi vuole regalare un dolce natalizio e scegliere un panettone tradizionale o al cioccolato. In queste liste c’è l’eccellenza dolciaria di Roma e della Regione Lazio. Non c’è festa natalizia che si rispetti senza il più classico dei dolci di dicembre: sua maestà il panettone. Panettone Maximo ancora una volta mette uno vicino all’altro i migliori laboratori della capitale e del Lazio per un confronto ai vertici della scuola pasticcera. 

 

Condividi questo articolo
Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi