fbpx

L’olio della Provincia di Latina ha ottenuto un ulteriore riconoscimento della sua qualità al premio regionale “Orii del Lazio”, preludio dell’Ercole Olivario, il più importante concorso nazionale dedicato all’extravergine di qualità. Organizzato da Unioncamere Lazio (Camere di Commercio del Lazio), l’evento ha premiato i migliori oli e selezionato i produttori che rappresenteranno la regione a livello nazionale.

La cerimonia ufficiale di premiazione si è tenuta negli scorsi giorni presso il Tempio di Adriano a Roma. Nella sezione dedicata all’extravergine, la provincia di Latina si afferma nella categoria fruttato intenso, ottenendo il primo posto con l’Azienda agricola Mater Olea Srl Agricola di Prossedi ed il secondo posto con l’Azienda agricola Iannotta Lucia di Sonnino. Nella categoria fruttato medio si è classificato al primo posto l’Azienda agricola Casino Re di Coletta Filomena di Sonnino. Nella sezione dedicata alle Dop Colline Pontine, l’Azienda agricola Cosmo Di Russo di Gaeta ha ottenuto il primo premio mentre l’azienda agricola Impero Biol Srl di Sonnino il secondo, menzione speciale alla azienda agricola Biologica Orsini di Priverno che è risultato anche primo classificato nella Sezione Olio Biologico. Infine altri riconoscimenti: Sezione Olio Monovarietale a Cosmo di Russo che ha ottenuto anche il Premio della Critica; Sezione Olio ad Alto Tenore di Polifenoli e Tocoferoli all’Azienda Impero Biol.

“Questi riconoscimenti – commenta il presidente del Capol (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina) Luigi Centauri – dimostrano ancora una volta il livello di eccellenza dell’olio ottenuto dalla varietà Itrana (cultivar autoctona della provincia di Latina) capace anche quest’anno, nonostante la difficile annata, di centrare l’obiettivo di continuo miglioramento della qualità”. E’ importante sottolineare che al continuo miglioramento della qualità organolettica corrisponde anche un miglioramento della qualità che fa bene alla salute. Infatti è sempre maggiore la concentrazione di antiossidanti naturali (soprattutto polifenoli) che si riscontra ogni anno. (La Redazione).

Condividi questo articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi