fbpx

Il risotto è un piatto ormai tipico anche della cucina tricolore. Ve ne sono moltissime versioni, con le carni o con il pesce. Bianco come accompagnamento, unito alle verdure o sformato . Addirittura come base per deliziosi e delicate dessert.  La sua caratteristica principale è il mantenimento dell’amido, che, gelatinizzatosi a causa della cottura, lega i chicchi tra loro in un composto di tipo cremoso.

Arborio, Baldo, Carnaroli, Maratelli,  Rosa Macrhetti, Sant’Andrea e Vialone Nano, sono nomi che ormai tutti conosco e maneggiano con maestria.  Gli altri ingredienti variano in relazione alla ricetta da preparare. Al netto dei gusti e degli ingredienti, per preparare un ottimo risotto  ci sono delle regole basilari da seguire : primo la tostatura:  il preriscaldamento  del riso nel tegame con burro, olio o altro.  Cottura a fuoco  medio-basso e aggiunta del brodo  vegetale o animale o misto vitale per la cottura del riso e per il mantenimento della giusta umidità.

Il riso, secondo solo al grano, è il cereale più cucinato al mondo. Più della metà della popolazione mondiale ricava oltre il 50% delle calorie dal consumo di riso. La quasi totalità della produzione è concentrata in Oriente (94%).  Stiamo parlando di circa 8 mila varietà.

Oryza, il nome del riso, pianta annuale si suddivide in tre sottospecie: l’Indica, coltivata soprattutto in India, la Javanica, coltivata soprattutto in Indonesia e infine la Japonica, dalla quale sono derivate tutte le razze italiane.

Il riso è coltivato in Cina da oltre 6.000 anni e prende origine da piante selvatiche dell’Asia sudorientale. Fu introdotto in Grecia dai viaggiatori arabi e in India da Alessandro Magno intorno al 326 a.C. Gli antichi Romani lo consideravano una spezia, quindi solo per i ceti alti, e lo usavano spesso come farmaco per decotti e infusioni.

Ricetta facile: RISOTTO ALLA ZUCCA 

 

Ingredienti: 

  • 320 g riso carnaroli
  • 250 g zucca
  • 1 scalogno
  • rosmarino
  • alloro
  • parmigiano
  • vino bianco secco
  • olio
  • sale
  • pepe
  • salsa di soia

Preparazione :

  • In una pentola scalda abbondante acqua salata con un rametto di rosmarino da usare come brodo. Taglia la zucca già pulita a pezzetti, rosolala in una padella con olio e qualche foglia di alloro e rosmarino. Copri a filo con l’acqua e fai sobbollire finché la zucca è morbida e inizia a sfarsi.
  • Nella pentola per il risotto metti un goccio d’olio, la cipolla tritata fine e il riso. Tosta senza far bruciare la cipolla e sfuma con mezzo bicchiere di vino bianco. Porta a cottura aggiungendo l’acqua e mescolando di tanto in tanto. A cottura quasi ultimata aggiungi la crema di zucca  e porta a cottura.
  • Quando il riso è al dente, togli dal fuoco, aggiungi il parmigiano e tre o quattro cucchiai di salsa di soia. Se la consistenza è troppo compatta aggiungi un goccio di acqua al rosmarino e manteca bene mescolando energeticamente.
  • Peperoncino e prezzemolo a piacere
Condividi questo articolo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi