I mille profumi e sapori delle erbe aromatiche- Quale preferite?

Le piante di Erbe Aromatiche da sempre arricchiscono la nostra cucina. Un pizzico di natura spesso trasforma un piatto semplice in una preparazione piena di gusto. Le erbe aromatiche, in passato piantate solo in campagna,  negli ultimi tempi stanno spuntando nei balconi di molti cittadini e nei cosiddetti orti urbani.  Richiedono meno attenzioni rispetto alle altre piante dell’orto. L’angolo più asciutto e soleggiato del nostro orto è tutto ciò che ci chiedono per mantenersi in buona salute. Sono effettivamente piante molto rustiche ma sanno dare un tocco veramente speciale ai nostri cibi. Senza le aromatiche molte ricette della cucina mediterranea perderebbero l’unicità che le contraddistingue, profumi, aromi e sapori unici.

 

 

Sono ideali per accompagnare ogni momento della giornata e soprattutto di una versatilità disarmante. Infatti il loro utilizzo passa dalla colazione allo spuntino senza difficoltà. Possono essere utilizzate per tisane e ogni tipo di tè. Possono condire antipasti primi piatti o secondi. Per non parlare dei dolci dove il loro impiego è infinito basti citarne alcune quali: anice, zenzero, menta etc.  Con una minima spesa sul proprio balcone è possibile creare una vera e propria piccola riserva florovivaistica che arricchirà i vostri pranzi e stupirà parenti ed amici.

 

Un vaso sul balcone, sistemato nella zona più riparata, con gli aromi indispensabili, con una minima spesa, è in grado di farci un grande servizio anche nel periodo invernale.  Il segreto per avere una forte intensità degli aromi è estremamente semplice: esporre le piante in posizione ben soleggiata e moderare l’irrigazione, per favorire il massimo accumulo di olii essenziali nelle foglie delle nostre aromatiche. Il termine pianta aromatica, Wikipedia insegna,  indica piante contenenti sostanze di odore gradevole, gli aromi, ricchi di oli essenziali, la cui funzione biologica si ipotizza possa essere: di difesa dagli insetti fitofagi, per i quali risultano repellenti; di stimolanti il metabolismo vegetale; nei fiori di attrazione per gli insetti pronubi; di agenti allelopatici per la difesa e la competizione con altre specie, e di difesa dagli erbivori. Ha ormai poco peso, per ovvie ragioni evoluzionistiche, la teoria che gli oli essenziali siano semplicemente inerti sostanze di scarto del catabolismo, dato che essi non sono inerti e la loro creazione e compartimentazione specifica comporta una spesa di energie che risulterebbe poco adattiva. Spesso vengono confuse con le spezie, ma queste vengono usate secche.

 

RICETTE FACILI:

 

SPAGHETTI ALLE ERBE AROMATICHE :

INGREDIENTI: 

  • 400 gr di spaghetti
  • 5 o 6 foglie di menta
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 rametto di timo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 foglia di salvia
  • 50 gr di Parmigiano grattugiato
  • erba cipollina
  • 1 rametto di maggiorana
  • pepe bianco
  • olio extravergine di oliva
  • sale qb

PREPARAZIONE: 

  • Lavare le erbe aromatiche e tritandole in maniera molto fine insieme allo spicchio di aglio
  • Saltare il trito di erbe in una padella con olio extravergine, vino bianco ed un pizzico di sale
  • Scolare gli spaghetti al dente e saltarli all’interno della padella
  • Aggiungere  una spruzzata di pepe bianco e una manciata di Parmigiano grattugiato

BUON APPETITO…