10 regole per combattere il caldo a tavola

Più acqua e meno alcol. Ridurre lo zucchero, mangiare meno ad intervalli più brevi del solito. Frutta fresca e verdure a volontà, meglio il pesce della carne. Sono queste le rogole migliori per combattere la canicola. Una dieta mediterranea va sempre bene, anche per combattere l’estate che si preannuncia torrida. In questi giorni l’organismo eccentua la sudorazione e una buona alimentazione aiuta la reidratazione. Allora bere tanto per tutta la giornata e se proprio non possiamo rinunciare ai piaceri della vita pochi dolci e un bicchiere di vino la sera quando il sole è calato.

 

 

Le dieci regole alimentari per resistere al caldo  : 

1 – Bere più acqua
Il nostro organismo è composto per circa il 70% da acqua e necessita di circa 3 litri d’acqua al giorno: un litro e mezzo viene introdotto con ciò che mangiamo e il restante litro e mezzo con l’acqua che beviamo. Normalmente si consiglia di bere circa 8 bicchieri di acqua al giorno, ma d’estate si suda molto: meglio consumarne almeno 10. Un trucco? Berne uno appena svegli e l’ultimo prima di dormire.

2 – No ad alcolici e bibite zuccherate
Evitare di bere alcolici e superalcolici: stimolano la sudorazione, causano disidratazione, limitano l’assorbimento delle vitamine. Bere poche bevande gassate, zuccherate, troppo fredde. Bere meno caffè, bevande a base di tè e di cola: sono eccitanti, aumentano la vasocostrizione e la diuresi provocando la disidratazione.

3 – Più frutta di stagione ricca d’acqua
La frutta, ricca di sali minerali, vitamine e antiossidanti, va consumata non solo dopo i pasti ma anche durante il giorno. Quale? Quella più ricca di acqua: meloni e cocomeri soprattutto. Bene anche fragole, ciliegie, albicocche, pesche, fichi. Sì anche a succhi di frutta ma senza zuccheri aggiunti. E tante macedonie di frutta.

 

4 – Tanta verdura 
Fresca, leggera, ricca d’acqua. La verdura estiva, da consumare soprattutto cruda, dovrebbe essere la regina delle tavole estive e può essere anche assunta all’inizio dei pasti per tamponare il senso di fame. Farete il pieno di vitamine, minerali e antiossidanti soprattutto con carote, finocchi, pomodori, cetrioli, peperoni, sedano, radicchio, zucchine e fagioli dall’occhio.

5 – Più pesce
Il pesce, secondo le linee guida nutrizionistiche, dovrebbe essere assunto tutto l’anno almeno tre volte a settimana.  Tra le risorse marine meglio  il pesce azzurro: è meno caro e contiene più omega 3.

6 – Meno carni e insaccati
Mangiare meno carne rossa e meno salumi per diminuire l’introito calorico totale e la quantità dei grassi saturi. La carne più consigliabile è pollo o tacchino. Tra i salumi gli esperti consigliano la bresaola.

7 – Mangiare poco e spesso
Pasti leggeri. Mangiare più spesso durante la giornata.  Semaforo verde a spremute, frullati, frappè a base di frutta fresca e latte. E poi a centrifugati di verdura, yogurt, gelati alla frutta, ghiaccioli.

 

8 – Cibi leggeri
Evitare pasti completi con primo, secondo, contorno e frutta. Meglio piatti unici che garantiscono un’alimentazione completa e leggera. Mangiare insomma poco e spesso. In questo periodo dell’anno ridurre fritti e dolci troppo complessi. Naturalmente meno grassi.
9 –  Attenti al sale
Consumare poco sale, è risaputo che il sale trattiene i liquidi. Meglio il sale iodato a meno di sport agonistico.

10 – Occhio al frigorifero
Rispettare attentamente le modalità di conservazione degli alimenti in frigorifero e mantenere la catena del freddo degli alimenti, se un alimento si trova in frigo evitare continui spostamenti e alterazioni termiche.

In alternativa per combattere il caldo ci sono sempre i Festival Street Food della Typical Truck Street Food. Cibo di qualità, acqua birra e tanto sano divertimento sotto le stelle. Combatteremo il caldo insieme con musica, colori e cibo sano. La Ttsffod vi aspetta alle prossime tappe del tour 2019.